L’anno scorso parlavamo di Galaxy Tab S 10.5 sottolineandone tanti aspetti positivi. Il tablet ci è sembrato a tal punto convincente che lo abbiamo inserito nella prima posizione per quanto riguarda i dispositivi Android e secondo assoluto nella nostra graduatoria dei 10 migliori tablet e 2-in-1 del 2014. È trascorso circa un anno dal rilascio del dispositivo, e Samsung ha rinnovato l’offerta con una nuova generazione di tablet mantenendone le caratteristiche peculiari e aggiornando grossa parte della componentistica integrata.

ci ha invitato al suo “District” in quel di Milano per avere un primo assaggio dei nuovi dispositivi, e testarli in maniera approfondita ma non definitiva. Abbiamo potuto valutare le qualità del display, eseguire qualche benchmark e giochicchiare con il dispositivo per farci una prima idea del prodotto, in attesa di un aggiornamento più esaustivo dove magari potremo misurare l’autonomia operativa e testare in maniera più approfondita la nuova piattaforma hardware integrata, ancora una volta basata su tecnologie Exynos proprietarie.

Per i nuovi Galaxy Tab S2, mantiene la scelta del display Super. Ma se con la prima iterazione dei tablet questo era sostanzialmente l’unico motivo per cui scegliere quel modello invece di una proposta alternativa, su Tab S2 ha cercato di fornirne diversi, di motivi. Primo fra tutti, a detta della società, una fluidità delle animazioni superiore e più granitica, ma anche una maggiore reattività nell’esecuzione delle applicazioni anche in multi-window. Questa caratteristica viene inoltre ulteriormente migliorata, con un accesso semplificato e una modalità aggiuntiva.

Durante la nostra prova abbiamo potuto verificare effettivamente una fluidità esemplare in tutti i frangenti, anche vessandolo con molte applicazioni in memoria e utilizzando senza pietà le funzionalità di multitasking in finestre. Il merito è della nuova piattaforma hardware, caratterizzata da un processore Samsung Exynos 5433 octa-core a 64-bit in configurazione big.LITTLE: due i processori integrati, entrambi quad-core, l’uno con unità di calcolo Cortex-A57, l’altro con Cortex-A53 per il massimo risparmio energetico.

La CPU è abbinata ad una GPU ARM Mali-T760 MP6, mentre la memoria di sistema massima è di 3GB. In Italia troviamo solo la versione da 32GB LTE per entrambi i modelli, da 8 e 9,7″ entrambi con aspect-ratio di 4:3 e risoluzione massima supportata da 2048×1536 pixel. Oltre alla piattaforma hardware, riteniamo che l’installazione nativa di Android 5 Lollipop giovi tantissimo nel consegnare un’esperienza e una fluidità migliori durante l’uso delle funzionalità più utilizzate quotidianamente.

Tab S Tab S2
OS (al lancio) Android 4.4.2 (KitKat) Android 5 (Lollipop)
Processore Exynos Octa 5420 big.LITTLE
Quad core Cortex-A15 @ 1,90 GHz
Quad core Cortex-A7 @ 1,30 GHz
Exynos Octa 5433 big.LITTLE
Quad core Cortex-A57 @ 1,90 GHz
Quad core Cortex-A53 @ 1,30 GHz
GPU ARM Mali-T628 MP6 ARM Mali-T760 MP6
RAM 3 GB 3 GB
Display Super da 8,4 e 10,5 pollici Super da 8 e 9,7″
Risoluzione 2560 x 1600 2048 x 1536
Storage 16 / 32 GB
Espandibili via microSD fino a 128 GB
32 GB
Espandibili via microSD fino a 128 GB
Fotocamera Posteriore 8 MP
Auto-focus
Flash a LED
Video a 1080p @ 30fps
8 MP f/1,9
Auto-focus
Flash a LED
Video a Quad HD @ 30fps
Fotocamera Anteriore 2,1 MP 2,1 MP
Rete cellulare Solo in versione LTE Si
Connettività Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac
Bluetooth 4.0, A2DP, LE
Wi-Fi Direct
DLNA
micro USB 2.0 + MHL
Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac
Bluetooth 4.0, A2DP, LE
Wi-Fi Direct
DLNA
micro USB 2.0 + MHL
Sensori Accelerometro
Giroscopio
Bussola
Geolocalizzazione GPS, GLONASS
RGB
Accelerometro
Giroscopio
Bussola
Geolocalizzazione GPS, GLONASS
RGB
Batteria Ioni di litio da 7.900 mAh (10.5) Ioni di litio da 4000 e 5870 mAh
Dimensioni 247,3 x 177,3 x 6,6 mm 8″: 135 x 199 x 5,6 mm
9,7″: 169 x 237 x 5,6mm
Peso 465 g 8″: 272 g
9,7″: 392 g
Prezzo ~ 425 € 8″: 489 €
9,7″: 589 €

 

I nuovi Tab S2 migliorano anche nei materiali utilizzati, anche se le novità sono a tratti opinabili. Bella la nuova cornice laterale in metallo, meno bella la scocca posteriore in policarbonato. ha abbandonato la finitura in finta pelle traforata dei due predecessori, forse non proprio gradevole esteticamente ma in grado di consegnare una sensazione tattile più piacevole durante l’uso del tablet. Tab S2 è più scivoloso, anche se in assoluto non lo è troppo, ma la plastica dà un’impressione più “cheap” rispetto alla finta pelle di Tab S.

I nuovi materiali hanno comunque permesso a di ottenere valori record per quanto riguarda lo spessore dei due tablet: il loro profilo è infatti di soli 5,6mm, ed anche il peso è decisamente contenuto. Soprattutto il modello da 8 pollici è tremendamente semplice da mantenere in mano anche per lunghi periodi senza affaticarsi, rendendo ad esempio la lettura di libri o riviste possibili senza troppi compromessi. Fra le novità non possiamo non citare il nuovo sensore biometrico per la scansione delle impronte digitali.

Ma torniamo al display: ha scelto di abbandonare l’aspect-ratio di 16:10 dei primi modelli della famiglia per un più “tradizionale” di 4:3, seguendo l’approccio di Apple nella categoria. Avevo personalmente molto apprezzato il rapporto prospettico del display di Tab S 10.5 soprattutto per via della sua ottima qualità. I 16:10 erano inoltre un buon compromesso fra visualizzazione di contenuti multimediali (quali film, video musicali), navigazione e produttività, ed erano una caratteristica che differenziava il prodotto da quelli della Mela.

Pare però che sia tornata sui propri passi per via di alcune analisi di mercato che hanno portato come risultato una certa preferenza da parte dell’utenza per il form factor di iPad. Ragioni di marketing, insomma. I 4:3 danno la possibilità di vedere con maggiore completezza lepagine web (soprattutto in landscape), e all’interno delle applicazioni Microsoft Office la porzione di documento visibile è più ampia e comoda da editare (la suite è disponibile sin da subito nella Home, ma le varie app sono da installare in un secondo momento e solo a discrezione dell’utente).

Indubbiamente c’è chi preferisce i 4:3 e chi i 16:10, tuttavia Samsung Galaxy Tab S non viene più venduto ufficialmente, con che di fatto offre esclusivamente la variante da 4:3 con buona pace dei sostenitori dell’altro aspect-ratio e di chi usa il dispositivo per vedere film e simili. Tab S2 è comunque l’unico tablet ad avere un display Super, e l’unità integrata, ve lo anticipiamo, è di qualità assolutamente sensazionale.

 

[Voti: 0    Media Voto: 0/5]